Archivio degli articoli con tag: Nepal

Nelle calde giornate estive spesso ci si abbandona ai ricordi delle vacanze trascorse anni ed anni fa, ai viaggi compiuti, alle persone incontrate, chiedendosi dove e come siano ora.

Ieri ricordavo con amici un viaggio in Nepal del 2001, il mio primo viaggio nella regione indiana. Un viaggio facile nelle verdi vallate nepalesi. Tante le persone incontrate. Mi sono rimaste impresse nella memoria queste due ragazzine:

bimbe nepalesi

bimbe nepalesi

Le incontrammo su un sentiero stretto e ripido, in salita. Giovanissime, ognuna portava, fissata con una fascia sulla fronte, una pesante gerla piena di mattoni e di contenitori metallici di acqua. Un bel peso per la fronte e la schiena di due bambine; eppure andavano su spedite, con i piedini infilati in semplici infradito. Ci fermammo a chiacchierare quanto ci consentì il limitato inglese delle ragazzine. Ci spiegarono che stavano portando il materiale per costruire una casa ad una quota superiore, vicina ai pascoli estivi in modo da dare un riparo ai genitori che accudivano le bestie, dormendo in una tenda.

Son passati quasi 15 anni. Mi sorprendo a pensare come saranno ora. Certamente cresciute, con figli e famiglia. Magari nell’agosto nepalese a badare alle bestie dormendo nella caa di mattoni che hanno contribuito a costruire.

Eh, sì, la vita scorre…..

Qualche tempo fa avevo postato una foto che ritraeva un signore di mezza età intento al leggere i quotidiani esposti a lato di una edicola.

La propensione a leggere attentamente i giornali esposti gratuitamente non è solo italiana, ovviamente. La foto qui sotto è stata scattata in Nepal, a Kathamndu.

I giornali sono a terra, ma l’interesse è lo stesso.

Leggere i giornali

Leggere i giornali

C’era una volta, e c’è ancora, una sperduta regione nell’alto Nepal, chiamata Mustang dove, fino a tre anni fa, non c’era neppure una strada.C’era, come nelle favole, anche un Re. Le distanze si misuravano a “giorni di cavallo” e solo un paio di centinaia di turisti erano ammessi ogni anno.. Io sono stato fra questi e ho cercato di raccontare le emozioni in un breve Ebook che oggi e domani è in promozione gratuita su Amazon a questo indirizzo http://www.amazon.it/dp/B00AWD5MYO

Viaggio in Mustang, il Regno proibito

Viaggio in Mustang, il Regno proibito

Ora hanno costruito una strada che, entrando dal confine cinese, dovrebbe mettere in comunicazione il gigante asiatico con la regione indiana. Non oso pensare agli stravolgimenti che questa strada sta provocando nella popolazione locale.

Nel Mustang, una fecondità valle del Nepal, gli Sherpa, silenziosi ed efficienti portavano il nostro bagaglio anche quando i muli alzavano bandiera bianca

image

Quasi abbracciati due bambini ammirano un tempio del passato

Nepal – 2001

children in Nepal

children in Nepal

Gli anziani sono uguali in tutto il mondo. Ma guardate la fierezza di questa donna nepalese:

Immagine

Quasi estate, voglia di viaggiare, di andare in posti esotici e lontani a respirare un’aria diversa; voglia di scoprire modi di vivere che per noi appaiono strani. Luoghi che fra poco spariranno.

Posso consigliarvi un posto fermo a centinaia di anni fa, un luogo senza strade, senza auto, dove anche i cavalli fanno fatica a camminare, il Mustang.

E’ una regione al nord del Nepal, al confine con la Cina, in piena Himalaya . Esso, in teoria, è ancora governato da un Re. Solo da pochi anni aperto al turismo e già minacciato da una strada che, dalla Cina, andrà in India portando ricchezza, ma anche la distruzione della unicità della regione. Ci sono stato qualche anno fa. Il mio diario di viaggio è pubblicato su Amazon in formato Ebook.

Potete vederlo qui: http://www.amazon.it/Mustang-viaggio-Regno-Proibito-ebook/dp/B00AWD5MYO/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1370334293&sr=8-1&keywords=sergio+ferraiolo

Lo Mantang

Lo Mantang

http://www.sergioferraiolo.it

https://www.facebook.com/sergioferraiolofotografo

https://www.facebook.com/sferraiolo?ref=tn_tnmn

Ho sempre amato i mercati, luoghi ove si può scegliere, contrattare, comprare la roba senza costosi involucri.

Specialmente quelli orientali che espongono merci semplici, di uso comune, un po’ naif.  Meravigliosi luoghi per scattare ottime fotografie.

Qui siamo a Kathmandu:

sandals in Kthmandu

sandals in Kthmandu

Ho deciso di mettere in linea alcuni ricordi di viaggio. Pensieri ed emozioni di un luogo lontano, il Mustang nepalese, ancora per un po’ chiuso al nostro mondo, fin quando non sarà completata la strada che, dalla Cina, arriverà a Pokhara.

I ricordi son disponibili cliccando qui, ma per chi volesse “vederli” è possibile andare sui video della prima e della seconda parte.

Un monastero a Lo Mantang

Un monastero a Lo Mantang

Si dice che la fotografia riproduce la realtà. Mica tanto vero. Guardate queste due fotografie.

La prima, tranne un “ravvivamento” dei colori non ha significative modifiche, ma presenta, in basso, elementi di disturbo. Un buon programma di fotoritocco risolve il problema.

Fotografia originale

E questa è la foto “ritoccata”: gli elementi di disturbo sono spariti

fotografia “ritoccata”

 

sergioferraiolo

Uno sguardo sul mondo

Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

Politica e storia degli Stati Uniti

photohonua

constantly trying to capture reality

Nomfup

Only connect

B as Blonde

Fashion enthusiast,Music addicted,tireless Traveler,Arts lover

Steve McCurry Curated

Steve's body of work spans conflicts, vanishing cultures, ancient traditions and contemporary culture alike - yet always retains the human element.

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il Blog si sbriciola facilmente

Occhi da orientale

sono occhi d'ambra lucida tra palpebre di viole, sguardo limpido di aprile come quando esce il sole

ARTFreelance

Photo the day

simonaforte.wordpress.com/

Simona Forte photographer

Edoardo Gobattoni photographer

artistic photography

ALESSANDRA BARSOTTI - FOTOGRAFIE

L'essentiel est invisible pour les yeux

TIRIORDINO

Uno sguardo sul mondo

WordPress.com News

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: